Un libro horror + consigli di lettura

Ladies and Gentlemen! Ben ritrovati ad un nuovo appuntamento con la reading challenge fuoricorso. E questa volta a tema Halloween!

Un libro horror: Il bazar dei brutti sogni- Stephen King.
Perché: Questo libro ha catturato la mia attenzione dalla prima volta che l’ho visto in libreria. Anche solo dopo un romanzo e qualche pagina da altri libri, Stephen King sta diventando una certezza e volevo assutalmente includerlo nella challenge. A quanto pare ci sono riuscita.
Pro:

  • I venti racconti presenti in questo romanzo rappresentano le varie sfumature del genere horror/nero, molte sfociano in un dissacrante humor nero, altre invece ti folgorano e rischiano di provocare dei terrificanti incubi. Perfetti per qualsiasi sera, ma sopratutto per Halloween.
  • Parliamo di racconti di lunghezza variabile, il che spesso permette di divorarne uno o due nel tragitto verso la scuola o il lavoro, senza rischiare di dover rimanere bloccati nel bel mezzo di una frase.
  • Le introduzioni di King all’inizio di ogni capitolo sono sempre uno spunto di riflessione e un piacere.

Contro:

  • Se vi aspettate sangue, omicidi o splatter di ogni sorta, non é il libro che fa per voi. Vi assicuro che saprá spaventarvi ugualmente.


Ma non é finita qui oggi! Se volete rimanere sempre sul genere horror e sopratutto sulle raccolte di racconti, vi consiglio due libri:

A presto!

4 commenti

      1. Parlandomi di 22/11/’63 sfondi una porta aperta: questo, Buick 8 e The Dome sono i miei romanzi preferiti di Stephen King. Dei 3 l’unico a non essere stato adattato per la tv è Buick 8: un vero peccato, perché una serie tv poliziesca con elementi soprannaturali sarebbe un’assoluta novità. Ma mai dire mai: ad esempio, chi avrebbe mai detto che avrebbero fatto un film su Cell a 10 anni dalla pubblicazione?
        Se ti va, poi fammi sapere come hai trovato Buick 8. Se invece non dovessi più sentirti, per me avertelo fatto scoprire è già una grande soddisfazione. Grazie per la risposta! 🙂


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *