Un libro che ha più di 600 pagine

Ladies and Gentlemen! Ben ritrovati ad un nuovo appuntamento con la reading challenge fuori corso. 
Un libro che ha più di 600 pagine: Secondo volume delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco- George R. Martin
Perché: adoro il trono di spade, sia la serie tv, sia i libri ma devo ammettere che farmi regalare il secondo volume non sia stata una buona idea dal punto di vista pratico. Ho trovato la scusa perfetta per poterlo finire.

Pro:

  • É puro fantasy, pieno di intrecci, figure affascinanti e una sana dose di draghi, magia, castelli, re e regine.
  • Nonostante segua anche il telefilm, é riuscito a sorprendermi e farmi appassionare a punti di vista e scene che nella serie tv consideravo di poco conto. Attraverso un libro cosí ampio, ho potuto vedere in larga scala tutti i risvolti delle azioni dei protagonisti.
  • Degni libri della saga, i più intensi fin’ora.

Contro:

  • Il fantasy non é per tutti e quello di Martin non fa eccezione: non viene raccontata una favola, non sempre sono presenti bianchi e neri, é il grigio il colore dominante, i difetti e i pregi che si invertono. Scene dettagliate e forti, non adatte a stomaci sensibili.
  • Ci sono punti di vista che nel telefilm adoro e qui ho odiato, trovandoli noiosi e piuttosto inutili. Come ad esempio i racconti di Ser Davos, il cui personaggio all’interno della narrazione perde lo spessore e la personalitá che lo caratterizzano nella serie tv. E io amo Ser Davos, é doloroso parlare di lui in questo modo.
  • Sono sì i più intensi della saga, ma non i miei preferiti.

A presto!

3 commenti

  1. Anche io amo il Trono di Spade! Bellissima la saga ed anche molto ben trasposta cinematograficamente!

    1. Autore

      Concordo a pieno! Non vedo l’ora che esca la prossima stagione 😍


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *