Influenza e raffreddore: consigli beauty per sopravvivere ai primi freddi

Ladies and Gentlemen !


Per citare il motto della casata Stark, “l’inverno sta arrivando” e con lui i primi freddi e le loro conseguenze: le temutissime influenza e raffreddore. Quando non siamo in forma, anche la nostra pelle ne risente: colorito spento, occhi rossi, pelle secca e screpolata.


E sopratutto, quando stiamo male ma non così tanto da poter permetterci di stare a casa, dobbiamo affrontare la realtà di tutti i giorni e spesso anche momenti importanti.
In questo articolo troverete i miei consigli e i prodotti che ho utilizzo per far sopravvivere la mia pelle ad un raffreddore!

Skincare: trucchetti e prodotti per curare la pelle 

Non dimenticatevi che prima di applicare 350 prodotti di makeup correttivo, il vero segreto é partire da una buona base. E, per creare una buona base trucco, bisogna affidarsi ad una buona skincare mirata. Quando ho il raffreddore, la mia pelle mista grassa, diventa improvvisamente mista secca e devo trattarla di conseguenza.


Quali sono i miei alleati e come cambia la mia routine?


Evito di pulire la pelle con una doppia detersione, per non fare ricorso ad un detergente schiumogeno da proprietà purificanti. Utilizzo quindi latte/balsamo/olio detergente, per effettuare una detersione per affinità che vada a pulire la pelle, rimuovendo eccessi di sebo, trucco e smog in modo delicato ma efficace. Nello specifico sto utilizzando la Crema Detergente di Alia, ricevuta durante il SANA, che trovo molto valida per questo scopo.


Se ho bisogno di rimuovere il grigiore, opto per uno scrub più leggero, dai granuli più sottili per evitare l’effetto rebound e di stressare la pelle ulteriormente. Potete optare per uno scrub fai da te con bicarbonato e limone, oppure con farine vegetali unite al latte o al miele oppure comprare un prodotto confezionato. Io mi affido allo scrub Mai Senza di Lush, ottimo per rimuovere le cellule morte in modo più delicato e lasciare la pelle liscia e profumata di pop corn. É così delicato che lo usa anche nonna!


Per le screpolature io faccio ricorso ad un grande alleato, che é sostituibile ma fino ad un certo punto: prima pelle 30% di Latte e Luna. Si tratta di un prodotto che potete trovare in diversi formati, tra cui il comodissimo stick, che grazie ad attivi come ripara la pelle e la rigenera. Ha salvato il mio naso dal raffreddore la scorsa stagione e ogni tipo di pelle screpolata.


La pelle ha bisogno di più idratazione: abbandonate le creme completamente opacizzanti e optate per formule più ricche, sempre rispettando gli equilibri della vostra pelle. Un ottimo prodotto é la crema viso per pelli miste di Soniando, che combina attivi riequilibranti e purificanti come aloe, crusca di riso e rosmarino ad una forte componente idratante che bilancia il tutto. La mia pelle rimane idratata ma non lucida.


Infine, se volete regalarvi una coccola in più, optate per una maschera lenitiva e/o idratante, per dare sollievo al vostro viso martoriato. Non posso che consigliarvi le nuove maschere in tessuto Biofficina, perfette per questo scopo.


Make up: prodotti e consigli per un viso dall’aspetto sano


Dopo una corretta skincare, la vostra pelle é subito migliorata ma sicuramente ha bisogno di un aiuto. Prima di raccontarvi cosa fare e cosa applicare, vi dico cosa non dovete assolutamente fare:

  • Applicare un fondotinta che va a seccare eccessivamente la pelle: vi ritroverete a macchie e con pellicine in vista nel giro di 1 ora, se vi va bene;
  • Indossare colori dalla componente grigia sulle labbra: se già il vostro colorito non é salutare, non peggiorate la situazione indossando rossetti molto cupi come blu, nero, ma anche un nude particolarmente chiaro o un marrone freddo come Espresso di Mac
  • Realizzare smokey eye a base rossa: gli smokey eyes a base rossa, gli ombretti rossi in generale sono davvero belli ma l’effetto malattia é dietro l’angolo e accenttuarlo non é il nostro scopo primario
  • Applicare la matita nella rima interna: il tightliner sará bellissimo, la matita nella rima é un ottimo metodo per correggere l’occhio e per intensificare lo sguardo ma se indossate le lenti a contatto o semplicemente i vostri occhi tendono a lacrime in queste situazioni, lasciatela nel cassetto per tempi migliori

Ora invece, passiamo ai consigli effettivi:

  • Puntate su una base luminosa e naturale, con un fondontinta più idratante che non bada a seccare la pelle – io utilizzo il fondotinta Drop and Go di Paola P, che ha una bassa/media coprenza ma con un finish luminoso ed é molto leggero sulla pelle
  • Color correcting come se piovesse: correggete le vostre discromie con i correttori colorati, il verde per i rossori, il giallo e il lilla per illuminare e aiutare ad uniformare il vostro colorito – tra la mia palette preferita é assolutamente la palette di color correcting di Nyx Professional Makeup perché ha una buona coprenza e una texture davvero cremosa e non secca, adatta a tutte le zone del viso
  • Indossate colori vibranti sulle labbra: puntate sulle labbra per dare colore al viso, indossando un bel berry, un rosso, un fucsia intenso, ma anche un bel nude caldo che contribuisca all’effetto makeup no make-up. Meglio optare per formule idratanti
  • Non scordatevi il blush: il vostro alleato per un colorito sano é proprio il blush, dimenticarlo sarebbe un sacrilegio! – uno dei miei preferiti per questo scopo é Exposed di Tarte, peccato che sia difficilmente reperibile!
  • Non dimenticatevi il mascara: se preferite non caricare lo sguardo, per evitare di ritrovarmi come un panda a metá giornata, non dimenticatevi di applicare un buon mascara per far risaltare lo sguardo

E voi? Conoscevate questi trucchetti per avere un viso più fresco e riposato nonostante il raffreddore e l’influenza?

A presto!

Se vuoi seguirmi nelle mie avventure giornaliere e rimanere sempre aggiornato sulle novitá seguimi sui social 

Instagram: https://www.instagram.com/bebibi_leborsedielisa/

Facebook:https://m.facebook.com/bebibibags/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *