Reading Time: 5 minutes

Ladies and Gentlmen! Ben ritrovati sul blog!

L’ospite di quest’oggi per Beauty and Prejudice è la talentuosa instagrammer Fabiana: vulcanica, sempre pronta a consigliare e a sconsigliare prodotti senza risultare irrespettosa, genuina e davvero bravissima a creare makeup, dai più semplici ai più artistici.

abbiamo chiacchierato di pregiudizi, di makeup e di beauty community, curiosi di sapere il suo parere? Continuate a leggere!

 

 

Ciao Fabiana, parlarci un po’ di te: chi sei, cosa fai nella vita e perché hai deciso di aprire i tuoi canali social.

Ciao Alessia,cosa posso dirti di me?!

Concentriamoci un po’ sul luogo in cui sono cresciuta, che mi ha portata ad essere ciò che sono oggi: vengo da un piccolo paesino del nord Italia, dalla mentalità chiusa, nel quale mi sono sempre sentita “limitata” nel pensiero e nell’essere…sempre giudicata senza aver mai fatto nulla di male.
Sono sempre stata uno spirito libero con forti inclinazioni artistiche che, purtroppo, non venivano comprese, se non da mia madre, dalla quale le ho ereditate.

Nella vita ho sempre fatto tante scelte di testa e poche di cuore dagli studi, al lavoro ma, dopo la mia prima gita nella meravigliosa Milano, ho capito che non era sbagliato essere me stessa, che nella vita avrei rimpianto più i sogni non inseguiti che quelli non realizzati.
Quel giorno mi sono sentita libera: libera di passeggiare per le vie di una città, popolata di persone che non giudicavano il mio rossetto nero, il mio cappello stravagante ed il mio outfit eccentrico.

Quella sera sono tornata a casa ed ho deciso che volevo mostrare ciò che ero a persone che lo avrebbero apprezzato, così ho deciso di aprire il mio profilo Instagram.

Com’è nata la tua passione per il makeup e cosa rappresenta per te?

La mia passione per il make-up è sempre stata radicata in me, fin da piccola, quando guardavo la mia mamma mettersi il rossetto e pensavo che non vedevo l’ora di crescere, per poterlo fare anche io.
Non ho mai avuto grandi possibilità, ma sapevo arrangiarmi con ciò che avevo a disposizione. Così ho sviluppato la mia passione per colori e sfumature, prima con il disegno, poi con gli ombretti.
Ad oggi per me, il make-up è un modo per esprimere me stessa e, allo stesso tempo, una valvola di sfogo per i momenti negativi della mia vita.
Ci sono persone che, per sfogare lo stress, vanno a correre, danzano…io mi siedo davanti ad uno specchio ed inizio a giocare con i miei ombretti ed i miei pennelli.

Cosa significa per te avere dei canali social in cui parli di makeup, consigliando e recensendo inevitabilmente dei prodotti?

All’inizio ero molto spaventata dal mostrare chi ero su una piattaforma tramite la quale avrei ricevuto sia riscontri negativi che positivi ma, incredibilmente, ciò che ho trovato è stato tanto affetto ed un enorme apprezzamento per ciò che avevo da offrire.
Ad oggi, tutte quelle persone che hanno creduto in me, che mi hanno incoraggiata a parlare nelle stories, che mi hanno detto “come sei bella” anche quando mi mostravo struccata e con tutte le mie imperfezioni belle in mostra, rappresentano per me il motivo per cui porto avanti questo “lavoro” de quale non sono mai stanca.

Sappiamo bene tutti che molti intraprendono il percorso per cercare di diventare beauty influencer solo per i prodotti gratis, ed inizialmente anche io desideravo ricevere tutte quelle scatole piene di belle cose, senza realmente fendermi conto di che cosa questo significasse.

Ad oggi pondero bene prima di accettare prodotti omaggio, non lo faccio solo per accumulare cose, ma lo faccio cercando di limitarmi solo a ciò che so potrò testare come si deve e del quale potrò oggettivamente parlare con i miei follower.

Essere onesta nelle mie recensioni per me è la cosa più importante perché, anche se ho dei piccoli numeri, le persone che si fidano di me meritano di sapere cosa realmente penso di un prodotto piuttosto che di un altro.

 

Cosa avresti voluto sapere prima di aprire il tuo profilo instagram?

Ad oggi sono felice del percorso che ho fatto con la mia pagina IG, non c’è nulla che avrei voluto sapere prima di buttarmici, perché ogni errore ed ogni successo mi hanno portato tante gioie e tanti risultati dei quali non potrei essere più felice.

L’unica cosa che probabilmente avrei voluto saper fare meglio, sono le fotografie.
Ancora oggi sto lavorando sempre di più per migliorare la qualità dei miei contenuti piuttosto che le mie capacità.

All’interno di Beauty and Prejudice, evidenziamo tutti quei pregiudizi legati al mondo della bellezza, quelli che ci infastidiscono e spesso, quelli che ci feriscono di più. Quale pregiudizio/frase fatta ti infastidisce e/o ti ferisce di più?

Per quanto riguarda i pregiudizi legati al mondo della beauty community, ci sono tante cose che mi infastidiscono.
Non posso dire di essermi mai sentita ferita da un pregiudizio perché non ne sono mai stata direttamente colpita ma, sicuramente, il più fastidioso che mi è capitato di dover “affrontare” è sicuramente quello legato ai giudizi non richiesti ed alla cattiveria gratuita.

Quante volte mi è capitato di leggere commenti spregevoli di persone che digitavano parole crudeli solo perché protegge dallo schermo di un cellulare.
Come ho sempre detto e ribadito, io rispetto il pensiero di chiunque, ma sono anche convinta che, quando non si conosce una persona e non si ha nulla di carino da dire, allora bisogna passare oltre e limitare la diffusione di cattiveria gratuita su una piattaforma che potrebbe essere un bel posto per tutti.

Come si combattono i pregiudizi?

I pregiudizi si possono combattere solo in un modo: IGNORANDOLI.
Dare peso ai pensieri ignoranti della gente non può far altro che dare a questi più potere.
L’unico modo per sconfiggere i pregiudizi ed il potere che hanno su di noi, è quello di essere felici di noi stessi, sempre e comunque.

 

Nella beauty community, il posto in cui tutte dovremmo sentirci più al sicuro e capiti, spesso ci sono comportamenti completamente opposti. Quale atteggiamento/diceria/frase ti infastidisce di più da parte delle tue colleghe/i?

Una delle cose che mi infastidisce di più in questa beauty community sono le polemiche sterili e gratuite.

In riferimento a ciò mi ricollego sempre al discorso precedente, legato al fatto che esprimere la propria opinione è giusto, se costruttiva per chi la espone e per chi la riceve.

Perché è sempre importante cercare di mettersi nei panni di chi ritrova criticato e giudicato il proprio lavoro, senza che nessuno si preoccupi del sudore che si nasconde dietro ad esso.

Qual’é il difetto maggiore dell’industria cosmetica ad oggi, secondo te?

Il discorso penso vada un attimo contestualizzato da brand a brand.

Nel senso che, quando ho cominciato il mio percorso, le aziende che preferivo non premiavano minimamente la meritocrazia, ma solo i grandi numeri.
Ad oggi molte di queste agiscono ancora così, ma molte altre hanno iniziato a sostenere anche i grandi talenti con i piccoli numeri e questo dimostra che lavorando su se stessi, sui propri contenuti e su ciò che decidiamo di portare su questi social, possiamo cambiare le cose ed essere notati per ciò che vogliamo mostrare, cioè talento e capacità.

Ci sono tante cose “sbagliate” nel mondo della cosmetica, soprattutto quella italiana ma, pian piano, stanno cambiando in meglio e, con l’impegno di tutti, i risultati arrivano.

 

Progetti, sogni e aspirazioni per questo 2019.

I miei sogni e le mie aspirazioni per questo 2019?!
Apportare sempre più miglioramenti ai miei contenuti, imparare a scattare foto che valorizzino al meglio i miei lavori e, ultima ma non meno importante, riuscire ad ottenere la collaborazione con una delle due aziende che sogno di riuscire ad impressionare.

 

Ringrazio ancora Fabiana per il suo meraviglioso contributo e vi invito a seguirla su Instagram.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *