Pochi giorni fa è finalmente uscita l’attesissima palette di Nabla Cosmetics: la Secret Palette. Rispetto alla Poison Garden, questa palette mi ha subito conquistato e ho deciso di acquistarla lo stesso giorno del lancio. Prima di recensirvi la palette nel dettaglio, volevo mostrarvi come si pone nella mia makeup collection e probabilmente anche nella vostra, con qualche swatch e comparazioni.

Secret Palette: caratteristiche generali

La Secret Palette è caratterizzata da un packaging molto semplice, ma più sottile rispetto alle palette del brand in mio possesso. E’ composta da 15 tonalità, in quattro diverse texture: Super Matte, Fluid Metal, Crystal, Satin e la nuovissima texture Diamond. E’ rivenduta sul sito ufficiale, nei rivenditori autorizzati e su Sephora ad un prezzo di 39,90€. Il pao è di 18 mesi.

Secret Palette: prime impressioni

Ho preparato inoltre delle prime impressioni sul canale youtube, per guidarvi meglio nell’acquisto compulsivo. Presto arriverà una review completa e moltissimi look.

Secret Palette: swatch della palette

Prima di iniziare le comparazioni, volevo mostrarvi la palette nella sua interezza.

Secret Palette: comparazioni con Nabla e altri brand

Ho deciso di paragonare le palette Nabla in mio possesso e le palette di altri brand alla Secret Palette, per mostrarvi come si possono collocare i colori all’interno della vostra makeup collection.

Aesthetic: taupe-nocciola. Texture Satin.

Aesthetic é un colore molto soft, che fa parte di una gamma di colori che amo particolarmente quando voglio un look più neutro ma che non possedevo. Nulla nella mia collezione si avvicina alla sua sfumatura taupe.


Contigo: beige rosato di media tonalità. Super Matte.

Contingo è una punta di marrone rosata che mancava alla mia collezione. Pensavo fosse simile a Bon Ton di Mulac, ma è completamente diverso.


Big Experience: rosso cremisi con riflessi duochrome elettrici fucsia e arancio. Texture Fluid metal.

Big Experience è un colore davvero particolare, che mi ha conquistato al primo swatch. Pensavo di possedere qualcosa di simile nella mia collezione ma ha una sfumatura e una luminosità tale che lo rende unico.


Giulietta: rosa medio pastello. Texture Super Matte.

Non amo i rosa e questo spiega l’assenza di colori davvero simili a Giulietta. Vi confesso che non ho idea se riuscirò davvero ad utilizzarlo.


Romeo: marrone rosato con riflessi rame-rossi. Texture Satin.

Romeo è un colore che si sposa bene nella mia collezione e si differenzia per poche sfumature dai colori simili presenti nella mia makeup collection.


Play Hard: duochrome verde acqua con riflessi lime e giada. Texture Crystal.

Non esiste nulla nella mia makeup collection simile a Play Hard. Ho paragato la shadea tutti i colori a base chiara presenti nella palette Nabla.


Rosemary: verde bosco con riflessi smeraldo e teal. Texture Fluid metal.

Rosmary, dagli swatch ufficiali sembrava molto più chiaro e invece risulta con una base nera di fondo molto evidente. Per le sfumature più ottanio e viola al suo interno, è diverso da Zozzled (sempre a base nera e profondo) e dal numero 310 di We makeup che invece è molto più brillante.


Addiction: verde mare profondo. Texture Super Matte.

Possendo altre tonalità simili ad Addiction, sapevo che si sarebbe rivelato più secco e difficile da riprodurre in uno swatch su braccio. Lo trovo meno secco rispetto ad altri colori nella collezione e con una punta più verde.


Fantasize: denim con riflessi duochrome oro caldo e rosso scarlatto. Texture Diamond.

Fantasize è una tonalità unica nel suo genere, che sono riuscita solo a paragonare con le palette del brand, senza trovare simiglianze verosimili. Prevale la componente grigia rispetto alle altre tonalità.


Mea Culpa: marrone caldo scuro. Texture Super Matte.

Mea Culpa, rispetto agli altri due marroni, ha una nota più calda.


I Promise: champagne rosé chiaro. Texture Satin.

I promise è un color champagne dalla punta rosata che non ritrovato in nessuna delle mie palette.


Hypersensual: triochrome albicocca ambra e orchidea. Texture Diamond.

Ero convinta che Hypersensual fosse il dupe del mio amato del mio bellissimo illuminante Divinizer, ma non è così. Rimangono entrambe due bellissime tonalità.


Ghibli: caramello salato. Texture Super Matte.

Ho voluto risparmiarvi le comparazioni con tutti i marroni presenti nella mia collezione, limitandomi a quelli ritrovati all’interno delle palette Nabla. Ho provato anche a paragonarlo a Carmel di Nabla ma senza successo, Ghibli è più scuro.


Creation Crown: oro barocco intenso. Texture Fluid Metal.

Ho ridotto le tonalità dorate nelle mie palette per mostrarvi la lucentezza e la texture fenomale di Cristal Crown, che non vedo l’ora di utilizzare anche sugli occhi.


Nablack: nero profondo. Texture Velvet.

Nablack ha una texture unica al tatto e un bel payoff sull’occhio, ma non rende molto bene in swatch.

Avete già acquistato la palette? Vi ispira!

A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *