Amo viaggiare e amo farlo in comodità: preferisco prendere 3 aerei che farmi 14 ore di pullman o 12 di macchina, quando posso si intende . Sappiamo bene che la pelle non ama i viaggi in generale, ma sopratutto non ama i viaggi in aereo. La cabina pressurissazata è il peggior nemico della nostra pelle perché non circola aria fresca nell’ambiente e la pelle si secca nell’immediato. Va quindi coccolata in tutti gli step della viaggio: prima della partenza, durante il viaggio e all’arrivo.


Vi parlerò degli step da fare assolutamente sia che il vostro volo duri 50 minuti che 9 ore, per avere una pelle perfetta e pronta a godersi una meritata vacanza!


Skincare routine prima del volo: cosa fare e non fare 


Non importa a che ora vi alziate per prepararvi per andare in aeroporto, dovete completare effettuare la vostra solita skincare routine, senza dimenticare nessun passaggio: detersione, tonico, siero/crema/spf e contorno occhi. A molti verrà istintivo truccarsi, ma io vi consiglio di non farlo pensando al fatto che una volta in volo dovrete struccarvi perché altrimenti non potrete applicare nessuno dei trattamenti efficaci per la vostra pelle. Visto che le salviette struccanti sono bandite da qualsiasi routine viso ( sopratutto quando state cercando di tenere la vostra pelle e il film idrolipidico della stessa intatto) optate per un momento no makeup e preparate una pochette da ritocco in caso di bisogno.


Assicuratevi di aver a portata i vostri trattamenti: se avete la possibilitá, non riponete la busta trasparente nel bagaglio a mano e tenetela con voi anche dopo il check in, per evitare che la pigrizia si impossessi di voi e tutti i buoni propositi si vadano a fare friggere.


Skincare routine durante il volo: cosa fare e non fare


Siete entrati nella fase di crociera ed é giunto il momento di rilassarvi… e idratarvi. Ma prima di fare qualsiasi cosa, assicuratevi di non portare milioni di batteri sul vostro viso, lavandovi le mani o utilizzando un gel detergente e igienizzante da viaggio.

i miei alleati per la skincare in volo

Cosa non può mancare nella vostro beauty da viaggio? Un prodotto rinfrescante come un acqua termale, un burrocacao, crema idratante oppure una maschera idratante/nutriente,che sia in tubetto o per le più temerariare, in tessuto.


Se avete un contorno occhi secco, con occhiaie marcate, optate anche per dei patch occhi o una maschera idratante per la zona. 


La posa? Dipende dalla durata del volo! Nel caso delle maschere nutrienti in tubetto, spesso maschere notte, potete applicarle per tutta la durata del volo. In caso di voli lunghi, procedete con i trattamenti verso la fine del vostro viaggio mentre nei percorsi brevi, potete sfruttare ogni secondo a disposizione per prendervi cura della vostra pelle.

Consiglio: se sentite la pelle secca durante il volo e non é ancora il momento della maschera, vaporizzante una mist o un acqua termale.


Prima di scendere dall’aereo rimuovete il prodotto, tamponate con una velina( io utilizzo un fazzoletto diviso) e poi procedete con l’applicazione della protezione solare. 


Skincare routine post volo: cosa fare e non fare


Ora che siete giunti a destinazione, il vostro lavoro non é finito perche la vostra pelle potrebbe risentire e sicuramente risentirà degli sbalzi che ha subito, facendo uscire varie imperfezioni.

Procedete quindi con una maschera detox o purificante, sempre rispettando il vostro tipo di pelle (se avete una pelle mista come me, qui trovate alcuni consigli). 

Il siero Balacing and oil control di Resibo é un perfetto trattamento localizzato per le imperfezioni

Se invece avete fatto una maschera purificante di recente e volete scongiurare l’effetto rebound, potete portarvi dietro un pratico trattamento anti imperfezione da posizionare nei punti critici proprio prima di andare a dormire. 


Coccolare ancora la vostra pelle, magari con un bel massaggio. 

Io mi affiderò sicuramente al mio nuovo LUNA 3 di Foreo, che ha 4 tipi diversi di massaggio per il viso, collo e contorno occhi.

Se nei prossimi giorni continuate a sentire la vostra pelle non in perfetta forma, potete optare per una skincare d’urto come quella da fare dopo una serata di hangover.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *