Ladies and Gentlemen! Ben ritrovati ad una nuova recensione per la reading challenge #fuoricorso. Una graphic novel: Kobane Calling, Zero CalcarePerché: se esiste una lista all’interno di questa challenge sulle categorie più difficili per cui trovare un libro adatto, la graphic novel si posiziona tra i primi posti. Il fatto che abbia frequentato il liceo artistico, che il mio migliore amico sia un appassionato di illustrazione, e che senta da anni pareri su autori, disegnatori e libri senza mai preoccuparmene davvero…..sí, é stato il motivo principale della mia indecisione. Per fortuna, conoscevo giá alcuni lavori di Zero Calcare ( le bellissime pagine su wired eLeggi altro →

Ladies and Gentlemen! Ben ritrovati ad una nuova recensione per la reading challenge #fuoricorso. Un libro che hai letto alle superiori: Memorie di Adriano, Marguerite YourcenarPerché: sono riuscita a trovare tra le categorie la scusa per rileggere il mio libro preferito e ho colto al volo l’opportunitá. Da quando in terza liceo il mio professore di discipline pittoriche mi ha consigliato di leggere Alexis, il mio amore per la Yourcenar non ha fatto altro che crescere a dismisura, raggiungendo il suo apice con la lettura delle sue molteplici biografie per preparare la mia tesina di maturità e di Memorie di Adriano, il suo capolavoro, ilLeggi altro →

Ladies and gentlment! Ben ritrovati con una nuova recensione per la reading challenge #fuoricorso.Un libro che diventerà film quest’anno: Prima di te, Jojo MoyesPerché? Prima di iniziare il libro, ammetto di essere stata traviata dal meraviglioso trailer con Emilia Clarke e Sam Clafin. Inoltre, ne avevo sentito parlare in lungo e in largo da tempo, e volevo dargli un occasione. Pro: Louisa fa parte dei personaggi che impari ad amare ad ogni pagina. É spontanea, ansionsa, abitudinaria, odia i cambiamenti e non ha nessuna intenzione di andare via dal suo piccolo paese, neanche quando perde il lavoro. Si sa acconttentare, non desidera nient’altro per seLeggi altro →

Ufficialmente le mie vacanze iniziano il 1 agosto, quando il mio piede si poggia sul suolo calabrese dopo un anno di assenza più o meno giustificata. In realtá, ho avuto la fortuna di poter passare qualche weekend nella più vicina Liguria, lontana per qualche ora dallo stress cittadino. Anche il contenuto della mia borsa riflette questo mood di relax e di vacanza anticipata.Leggi altro →

Attenzione: questo articolo presenta vari deliri derivati dalla categoria a cui appartiene questo libro, ovvero un libro che puoi leggere in un giorno solo. Il motivi sono elecanti in modo confusionario qui sotto.     Lasciate ogni speranza, o voi che entrate! Ladies and gentlemen! Ben ritrovati! Questa non sarà la solita recensione, questa volta niente pro e contro. Lungi da me provare in questa ardua impresa, sopratutto quando dai un parere a caldo, invece di rimuginarci e di riflettere come sono solita fare. Un libro che puoi leggere in un giorno solo: Scrivere é un mestiere pericoloso. Perché: Come per il precedente romanzo dellaLeggi altro →

Ladies and Gentlemen! Ben ritrovati con una nuova recensione per la reading challege #fuoricorso. Un libro che parla di un omicidio misterioso: 22.11.63Perché: sono sempre stata un po’ fissata con la storia americana e volevo leggere da tanto qualcosa di King che riuscisse a farmi dormire la notte. Con tutte le teorie che esistono sull’omicidio Kennedy e le poche conferme del caso, nel mio piccolo lo definisco un omicidio misterioso. Pro: Sono riuscita a dormire la notte, nonostante finire questo libro sia stato un’opera impegnativa sopratutto per i miei condotti lacrimali.  Intrigante, mozzafiato, mai banale. Mi sono innamorata di questo libro e della scrittura diLeggi altro →

Ladies and Gentlemen!Eccoci ad una nuova recensione per la reading challenge #fuoricorso. Un best seller del New York Times: La ragazza del treno.Perché? Ne avevo sentito parlare bene in lungo e in largo ed ero curiosa. Se ne parlava bene anche il New York Times, forse dovevo dargli un occasione. Pro: Se riesci ad immergerti nella vicenda, vuoi continuare a leggerlo. Il finale é inaspettato, davvero inaspettato. Trama fitta e non convenzionale. Contro: Prima della metà dellibro, niente sembrava avere senso e tutto perdeva di interesse, personaggi problematici ma inutili perché non sembravano avere una ragione seria per un determinato comportamento. Mi ha ricordato molto,Leggi altro →

Ladies and gentlemen! Ben ritrovati! Per chi mi segue su instagram, sulla mia pagina facebook, ma sopratutto su twitter (che ammetto di aver riscoperto proprio in questa occasione) sa che venerdi scorso sono stata, per la prima volta, al Salone del Libro di Torino. Devo ammettere che questo viaggio é partito giá con un po’ di sana sfiga addosso: l’ultimo treno da Torino era alle 17.15, peccato che fossero finiti i posti e la mia promozione con Italo non mi ha permesso di prenderlo. A conti fatti, sarei arrivata alle 10 e 25 e partita alle 15.20. Ero disperata e un po’ scoraggiata in partenzaLeggi altro →

Ladies and gentlemen! Bentornati! Amo i red carpet, li ho sempre amati e credo che il nostro amore si potrarrá finché esisteranno personalitá e stilisti a farli vivere. Il Met Gala é una scoperta di pochi anni fa, ma fa parte della mia top ten dei preferiti da quel giorno. Non é un semplice red carpet, non é una semplice cena di gala e neppure una raccolta fondi comune (parliamo comunque del Metropolitan museum, cosa ci si può aspettare?): il tema del dresscode, diverso per ogni edizione, e la famosa lista di ospiti che ogni anno viene tanto attesa, rendono l’evento unico nel suo genereLeggi altro →

Ladies and Gentlman! Ben ritrovati! Per questa prima recensione ho scelto tre libri per un semplice motivo: quando mi piace un libro, tendo a straparlare; sapere di dover palare di più libri, dovrebbe frenarmi. Speriamo. Un libro che è stato pubblicato nel 2016: Adesso; Chiara Gamberale. Perché? Non c’é esattamente un perché, questo libro avrebbe potuto benissimo torvarsi in altre categorie, ma, il caso vuole che io l’abbia comprato esattamente il giorno in cui é uscito nelle librerie: 11 febbraio 2016. L’ho segnato nella categoria segnato pensarci troppo, insomma. Pro: Ho smesso di leggere romanzi rosa, storie d’amore fine a se stesse, quando avevo all’incirca sediciLeggi altro →