Reading Time: < 1 minute Ladies and Gentlemen! Ben ritrovati a una nuova recensione per la reading challenge fuori corso.  Il primo volume di una saga: La casa dei bambini speciali di Miss Peregrine-Ransom Riggs Perché: questo libro mi incuriosiva da un po’, poi è uscito il trailer del film, ho visto che Eva Green interpretava Miss Peregrine e sapevo che era giunto il momento di prendere questo libro e leggerlo. E fortunatamente è una saga, altrimenti non avrei avuto idea  in quale categoria avrei potuto inserirlo.  Pro: È un buon fantasy, con quella piccola componente creepy-horror che non stona nella disposizione della trama, che, nonostante i salti temporali, siLeggi altro →

Reading Time: 2 minutes Ladies and Gentleman! Ben ritrovati! Come vedete, il lupo perde il pelo ma non il vizio. Sono diventata ufficialmente un accumulatrice seriale di titoli di libri che muoio dalla voglia di leggere e che rischio di dimenticarmi. Ancora una volta, ho preferito affidarmi alla carta, nella speranza che questi consigli letterari siano utili sia a me che a voi. Ho iniziato a leggere alcuni di questi libri, ne ho aggiunti altri nell’infinita reading challenge fuori corso, ma, come al solito é tutto molto vago. Senza indugi, procediamo a cercare di dargli un ordine più o meno sensato. Narrativa in lingua italiana (traduzioni comprese): Donnissima-Daniea FarneseLeggi altro →

Reading Time: 2 minutes Ladies and Gentlemen! Ben ritrovati ad un nuovo appuntamento con la reading challenge fuoricorso. E questa volta a tema Halloween! Un libro horror: Il bazar dei brutti sogni- Stephen King. Perché: Questo libro ha catturato la mia attenzione dalla prima volta che l’ho visto in libreria. Anche solo dopo un romanzo e qualche pagina da altri libri, Stephen King sta diventando una certezza e volevo assutalmente includerlo nella challenge. A quanto pare ci sono riuscita. Pro: I venti racconti presenti in questo romanzo rappresentano le varie sfumature del genere horror/nero, molte sfociano in un dissacrante humor nero, altre invece ti folgorano e rischiano di provocare deiLeggi altro →

Reading Time: 2 minutes Ladies and Gentlemen! Ben ritrovati ad una nuova recensione per la reading challenge #fuoricorso. Una graphic novel: Kobane Calling, Zero CalcarePerché: se esiste una lista all’interno di questa challenge sulle categorie più difficili per cui trovare un libro adatto, la graphic novel si posiziona tra i primi posti. Il fatto che abbia frequentato il liceo artistico, che il mio migliore amico sia un appassionato di illustrazione, e che senta da anni pareri su autori, disegnatori e libri senza mai preoccuparmene davvero…..sí, é stato il motivo principale della mia indecisione. Per fortuna, conoscevo giá alcuni lavori di Zero Calcare ( le bellissime pagine su wired eLeggi altro →

Reading Time: 2 minutes Ladies and Gentlemen! Ben ritrovati ad una nuova recensione per la reading challenge #fuoricorso. Un libro che hai letto alle superiori: Memorie di Adriano, Marguerite YourcenarPerché: sono riuscita a trovare tra le categorie la scusa per rileggere il mio libro preferito e ho colto al volo l’opportunitá. Da quando in terza liceo il mio professore di discipline pittoriche mi ha consigliato di leggere Alexis, il mio amore per la Yourcenar non ha fatto altro che crescere a dismisura, raggiungendo il suo apice con la lettura delle sue molteplici biografie per preparare la mia tesina di maturità e di Memorie di Adriano, il suo capolavoro, ilLeggi altro →

Reading Time: 2 minutes Ladies and gentlment! Ben ritrovati con una nuova recensione per la reading challenge #fuoricorso.Un libro che diventerà film quest’anno: Prima di te, Jojo MoyesPerché? Prima di iniziare il libro, ammetto di essere stata traviata dal meraviglioso trailer con Emilia Clarke e Sam Clafin. Inoltre, ne avevo sentito parlare in lungo e in largo da tempo, e volevo dargli un occasione. Pro: Louisa fa parte dei personaggi che impari ad amare ad ogni pagina. É spontanea, ansionsa, abitudinaria, odia i cambiamenti e non ha nessuna intenzione di andare via dal suo piccolo paese, neanche quando perde il lavoro. Si sa acconttentare, non desidera nient’altro per seLeggi altro →

Reading Time: 3 minutes Attenzione: questo articolo presenta vari deliri derivati dalla categoria a cui appartiene questo libro, ovvero un libro che puoi leggere in un giorno solo. Il motivi sono elecanti in modo confusionario qui sotto.     Lasciate ogni speranza, o voi che entrate! Ladies and gentlemen! Ben ritrovati! Questa non sarà la solita recensione, questa volta niente pro e contro. Lungi da me provare in questa ardua impresa, sopratutto quando dai un parere a caldo, invece di rimuginarci e di riflettere come sono solita fare. Un libro che puoi leggere in un giorno solo: Scrivere é un mestiere pericoloso. Perché: Come per il precedente romanzo dellaLeggi altro →

Reading Time: 2 minutes Ladies and Gentlemen! Ben ritrovati con una nuova recensione per la reading challege #fuoricorso. Un libro che parla di un omicidio misterioso: 22.11.63Perché: sono sempre stata un po’ fissata con la storia americana e volevo leggere da tanto qualcosa di King che riuscisse a farmi dormire la notte. Con tutte le teorie che esistono sull’omicidio Kennedy e le poche conferme del caso, nel mio piccolo lo definisco un omicidio misterioso. Pro: Sono riuscita a dormire la notte, nonostante finire questo libro sia stato un’opera impegnativa sopratutto per i miei condotti lacrimali.  Intrigante, mozzafiato, mai banale. Mi sono innamorata di questo libro e della scrittura diLeggi altro →

Reading Time: < 1 minute Ladies and Gentlemen!Eccoci ad una nuova recensione per la reading challenge #fuoricorso. Un best seller del New York Times: La ragazza del treno.Perché? Ne avevo sentito parlare bene in lungo e in largo ed ero curiosa. Se ne parlava bene anche il New York Times, forse dovevo dargli un occasione. Pro: Se riesci ad immergerti nella vicenda, vuoi continuare a leggerlo. Il finale é inaspettato, davvero inaspettato. Trama fitta e non convenzionale. Contro: Prima della metà dellibro, niente sembrava avere senso e tutto perdeva di interesse, personaggi problematici ma inutili perché non sembravano avere una ragione seria per un determinato comportamento. Mi ha ricordato molto,Leggi altro →