Beauty blogger vademecum: come testare prodotti e scrivere recensioni

Quando ho iniziato il mio percorso nel mondo beauty, avevo letto tanti blog e avevo ben in mente che cosa volevo o non volevo sapere quando leggevo una recensione. O meglio, credevo di saperlo e credevo di sapere anche come distinguermi. Peccato che distinguersi senza rispettare delle linee guida imposte dal buon senso, è più difficile di quello che sembra.


In questo articolo voglio raccontarvi come, seconda la mia esperienza, si dovrebbe fare una recensione sui propri blog: a partire dagli appunti durante il test fino alla recensione vera e propria.

Cosa da fare mentre si testa un prodotto: tempistiche e appunti


Testare un prodotto può essere più semplice di quanto in realtà sia. O almeno, non il test la parte difficile ma gli accorgimenti da prendere. Ogni volta che provate un prodotto nuovo, dovete porvi alcune domande: l’utilizzo del prodotto è utilizzo è chiaro fin da subito? come la texture del prodotto? quale sono le prime impressioni nell’uso? Queste prime domande riguardando l’impatto visivo che avete del prodotto e che poi racconterete nella vostra review. Consiglio di segnarvi queste prime impressioni, per non dimenticarle nel corso del test.


Successivamente, dopo vari utilizzi, inizierete a chiedervi altre cose: qual’è l’effetto del prodotto sulla mia pelle/ i miei capelli? Quanto dura questo effetto? Rispetta le promesse fatte? Anche queste considerazioni potete appuntarle, perché sono una delle parti conclusive della recensione.


Perché farsi tutte queste domande? Perché sono tutti fattori che interessano al consumatore.

I blogger nascono come recensori e le recensioni servono a far capire se il prodotto cercato o consigliato può essere adatto ad una persona. Le persone vogliono sapere se fa ciò che promette, se è facile da utilizzare, se l’effetto è reale e non avete visto reale beneficio a ciò che doveva trattare.
Per analizzare tutti questi fattori, c’è bisogno di tempo. E tempo, in haircare e skincare non significa qualche giorno o una settimana, ma molto di più.

Nel mio caso, io riesco a farmi un idea di un prodotto viso come detergente, tonico, maschera notte ( se la utilizzo con frequenza nel periodo) in un mese o poco più perché sono prodotti di cui riesco ad individuare subito pro e contro e funzionamenti. Non vale lo stesso per i tonici esfolianti e molti sieri viso, in cui mi prendo un tempo maggiore per capirli e analizzarli. Ci sono ovviamente delle eccezioni, sopratutto se un prodotto non mi convince ma non trovo nessun effetto negativo sulla pelle che mi impedisce di smettere l’uso. 


Vi porto un esempio concreto da una delle ultime recensioni: se avessi recensito la crema viso riequilibrante di So Bio Etic dopo un mese, non ne avrei parlato benissimo perché non mi aveva convinta al 100%.
Ho capito grazie ad un continuo utilizzo che non era sbagliato per me il prodotto, ma la stagione: sono riuscita quindi a scrivere un contenuto dettagliato e utile a più persone, che hanno acquistato la crema nella stagione sbagliata e non sanno come rimediare ad esempio!


Per quanto riguarda tutta la cura dei capelli, ci impiego dai due ai tre mesi perché lavo i capelli due o tre volte a settimana e non riesco a valutare il prodotto in pochi lavaggi ma ho bisogno di molto più tempo e tutte le prove del caso.

Per me le “prove del caso” sono tutti gli stress test possibili che posso fare su un prodotto: trovare nuovi usi, provare tutti quelli proposti dall’azienda, sperimentare il prodotto in condizioni non sempre ottimali di pelle/capelli ( che in alcuni periodi di stress possono essere la quotidianità) e capire come reagisce.


Come scrivere una recensione: struttura e informazioni fondamentali


Ora che avete testato il prodotto, avete un opinione ben precisa, siete pronti a recensirlo!
La struttura di una recensione non è, ovviamente, fissa ma deve rispecchiare a mio parere alcune caratteristiche perché sia utile.

Deve quindi contenere:

  • le informazioni generali sul prodotto come prezzo, pack e cambiamenti di esso, reperibilità, brand
  • gli attivi contenuti all’interno, per aiutare la persona a capire se il prodotto può già adattarsi alle esigenze ( io ad esempio scarto a prescindere qualsiasi cosa contenga vitamina c e troppo aloe)
  • i modi d’uso: tutti quelli che avete testato e consigliato- la vostra esperienza in merito, che si conclude con un suggerimento all’acquisto oppure no
  • Sta voi decidere come strutturare l’ultima parte, se aggiungere dei pro o dei contro, una tabella valutativa o uno schema riassuntivo. 

Come scrivere una recensione: accortezze per principianti


Ora che avete capito cosa fare, vi racconto cosa non fare e cosa curare con maggior attenzione, sopratutto se avete un blog fresco e non siete pratici di recensioni corpose:

  • Utilizzate un linguaggio semplice ma efficace, rispettando il vostro stile.
  • Seguite le regole SEO e inserite gli alt nelle immagini ( ovvero il nome del prodotto e la parola recensione separato con i trattini) per farsi che possa indicizzarsi con facilità 
  • Quando si boccia un prodotto bisogna farlo con rispetto. Rispetto per chi ha formulato, creato e passato del tempo sul prodotto, considerando che dietro di lui ci sono persone che possano essere danneggiate solo perché quel prodotto non vi è piaciuto. La pelle è soggettiva, ricordatelo sempre ai vostri lettori, e se un prodotto a voi non è piaciuto non vuol dire sempre che sia scadente! Evidenziate invece i lati negativi che vi hanno portato a questa considerazioni, così che possano essere utili per i vostri lettori e per l’azienda se vi leggesse, così che possa migliorare
  • Scattate foto in cui siano ben visibili il pack e la consistenza – le foto devono essere luminose, lo stile della foto è irrelevante se è presente la prima caratteristica. Non tutti siamo fotografi professionisti ma una foto con la giusta luce e pulita è meglio di qualsiasi artificio che non fa vedere realmente il prodotto.


Spero di esservi stata utile.

A presto!

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *