Beauty Tips: i tre step per scegliere l’illuminante perfetto

Ladies and Gentleman! Ben ritrovati sul blog!


L’illuminante é un prodotto di tendenza che non può mancare nei nostri makeup, che sia super evidente come delicato. Ma non tutti gli illuminanti sono uguali: cambiano le texture, i colori e le possibilitá di adattarsi ad incarnati diversi. Le tipologie di illuminanti in commercio sono tantissime e tutte diverse, ma come distinguere, un buon illuminante?

Per la rubrica Susanna e Bibi Makeup time, ecco a voi i miei consigli ( qui quelli di Susanna), per la scelta dell’illuminante perfetto.

Illuminanti: le diverse tipologie


Partiamo dalla prima caratteristiche, ovvero la tipologie. Non sono moltissime, ma importante averle tutte ben presenti.


Gli illuminanti in polvere sono la tipologia di illuminante più diffusa perché più reperibile, versatile e dosabile. Sono spesso straficabili per poter raggiungere l’effetto desiderato. La loro adattabilitá reale ai vari tipi di pelle é data anche dalla grana della polvere e dalla presenza di glitter e luminescenze di diverse dimensioni. 


Illuminanti con troppi glitter visibili ad esempio, sono assolutamente vietati su una pella mista con pori molti evidenti perché li metterebbero in evidenza ancora di più. Illuminanti troppo polverosi invece, non sono adatti ad una pelle secca che mal tollera le polveri viso perché tendono a seccarla.

Illuminante in crema dalla palette NakedShapeshifter di Urban Decay

Passiamo alla seconda tipologia, l’illuminante in crema. Un buon illuminante in crema non evidenzia i pori e si può usare sia come base per rendere più luminoso ( o accecante) un illuminante in polvere sia da solo per un effetto più naturale. Sono particolarmente adatti alle pelle secche ma perfetti per qualsiasi makeup no make-up.


Gli illuminanti liquidi sono tra i miei preferiti. Si presentano spesso in formati più grandi del normale, per poter essere utilizzati anche sul corpo e hanno spesso una buona componente idratante. Molti si fissano velocemente, non evidenziando i pori, rendendoli quasi universali e adatti a diverse tipologie di carnagione.

Nonostante ce ne siano ancora pochi in commercio, l’illuminante in jelly é la novitá assoluta del 2018: una texture a metá tra un illuminante in crema e un illuminante liquido, intenso ma anche perfetto per sostituire una crema illuminante da mischiare al fondotinta. Si sposa bene con le pelli miste secche e le pelli secche.

Illuminanti: accecanti o naturali?


Il dilemma più grande quando si parla di illuminanti riguarda proprio l’intensitá: siete più da illuminante accecante, stile instagram o preferite un glow diffuso, più naturale? In base a queste due caratteristiche e alle vostre risposte, le tipologie di illuminante che potete scegliere sono diverse. 


Se preferite un effetto intenso, optate per le polveri sottili ma ricche di pigmento (io adoro gli illuminanti in polvere di Urban Decay perché sono stratificabili ma giá da subito hanno la giusta intensitá per i miei gusti) oppure stratificate: crema più polvere, liquido più polvere, polvere applicata con pennello bagnato. Molti illuminanti liquidi danno un effetto di luce pura senza sforzi!


Per un effetto più delicato, consiglio di applicare un illuminante in crema, da mischiare con il fondotinta o da applicare con parsimonia. Se la vostra pelle mal sopporta le texture cremose, optato per una polvere sottilissima e poco pigmentata: ombretti satinati oppure i mega glow di Wet n Wild, che a discapito del nome, su di me hanno un effetto molto blando se non usati con il pennello bagnato.

Postilla: glitter, glitter,glitter…quanti e come?


Piccola parentesi molto importante: attenzione ai glitter negli illuminanti. Swatchateli bene e controllate il loro effetto perché sono loro i primi indicatori quando si parla di portabilitá e di efficacia di un prodotto, in base sempre alla vostra tipologia di pelle.


Se avete una pelle mista, con pori dilati, evitate come la peste tutti quegli illuminanti con i glitter grossi che non faranno altro che evidenziare la vostra grana della pelle. Assolutamente sconsigliato Carats di Fenty Beauty, che é pienissimo di glitter e non farebbe il giusto effetto.

Illuminanti: i colori


Ora veniamo alla caratteristica che potrá sembrarvi più banale, ovvero la colorazione. Se cercate un illuminante che si uniformi al vostro incarnato e che che sia armonico, non potete sceglierlo in modo casuale.

Dipende da tutto dal vostro sottotono e dalla vostra carnagione: optate per illuminanti caldi ma con una leggera componente dorata se siete un incarnato chiaro con un sottotono spiccamente giallo, mentre potete aumentare l’intensitá dell’oro se la vostra carnagione é media; se avete un incarnato chiaro con un sottotono rosa, puntate su illuminanti dalla componente fredda mentre se avete una carnagione medio scuro, i colori ambrati e molto caldi sono i vostri migliori amici. Io ho un sottotono neutro-caldo e questo mi permette di spaziare tra illuminanti dorati e a base fredda, ma non esageratamente freddi.
Se volete un illuminante colorato, che comunque vi stia bene, optate per la stessa dinamica: se si tratta di colore caldo, stará bene a chi ha una dominante calda e viceversa.

Tutto poi dipende da come lo bilanciate nel vostro makeup, io utilizzo Lavender Steel di Nyx Professional Makeup come illuminante senza alcun problema quando utilizzo colori freddi su occhi e labbra per uniformare il tutto.

Avete trovato utile questo articolo? 


A presto!

12 commenti

  1. Io amo gli illuminanti! Per ora ne sto usando uno della Lioele ma appena lo finirò penso prenderò il kit minisize di Becca, mi ispira tantissimo!

  2. Mi sento totalmente inesperta 🤗🤗 non ho mai provato nulla…devo rimediare

    1. Autore

      Voglio provarli anche io, ma ho troppi illuminanti al momento 😂

      1. Io ho preso il kit con le due mini size. Prezzo accessibile e un modo per provare Opal in due versioni… ed una probabilità più alta di finire un illuminante 😂

  3. La palette After Glow mi piace un sacco, così come il pennello Ud che ci hai mostrato. Impazzisco per gli illuminanti ma alla fine, come il resto dei prodotti make up estivi, mi capita di usarli pochissimo perchè non mi trucco quasi mai al mare. Al rientro recupererò magari!

    1. Autore

      Io trovo che siano un prodotto top d’estate, perché fa risaltare l’abbronzatura e dona quel tocco in più ai look che non guasta mai! fammi sapere se utilizzerai l’after glow 😎

  4. Bellissima la palette di illuminanti! Ma sono rimasta folgorata da quel pennello da contouring! O_O é ancora in vendita oppure era una limited edition? 🙂

    1. Autore

      Il pennello é ancora in vendita, non ho notizie di nessun sold out quindi credo tu possa trovarlo benissimo online o negli store UD! É una vera bomba, acquisto consigliatissimo 😎


  5. Articolo utilissimo! Io adoro quelli in polvere, non ci crederai ma non ho mai provato quelli in crema o i liquidi. Normalmente amo effetti più naturali anche se durante l’estate opto per colori più “strong” !
    Un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *