Reading Time: 4 minutes

Non sono mai stata una persona fissata con la base viso , nonostante la pelle non proprio perfetta, mi sono avvicinata al mondo dei fondotinta molto tardi e sopratutto, trovando uno che mi soddisfacesse, non avevo intenzione di cambiare.

Poi il mio amato fondotinta mi ha tradito, ossidandosi senza preavviso e sono dovuta correre ai ripari. Tentata dalle prime recensioni positive e dai claim del brand, ho acquistato il fondotinta Can’t Stop Won’t Stop di Nyx Professional Makeup. Ne ho parlato tanto sul mio profilo Instagram e sono pronta per raccontarvi nel dettaglio la mia esperienza.


Can’t Stop Won’t Stop: informazioni tecniche, per chi è adatto, cosa promette 


Can’t Stop Won’t Stop di Nyx Professional Makeup viene presentato dall’azienda come un fondotinta Full Coverage, effetto matte, waterproof e durata estrema fino a 24 ore. E’ presente in 45 tonalità, suddivise equamente in sottotoni diversi e viene consigliato a pelli miste, grasse e normali.Il prodotto è contenuto in flacone di vetro con dosatore airless da 30 ml e lo potete acquistare sul sito ufficiale del brand, su MaquiBeauty, LookFantastic, Notino e Asos a 17,90€.


Sono riuscita a trovare il mio match perfetto in Warm Vanilla, che sorprendetemente non è la colorazione più chiara in gamma ( vi ricordo che trovate le mie shades di fondotinta di riferimento in questo post). Il brand conferma la veridicità del colore durante tutta la giornata e posso confermarlo: non si ossida, nemmeno a fine giornata.


Can’t Stop Won’t Stop: applicazione e utilizzo


Il brand consiglia di applicare il fondotinta con la blender sagomata della linea Can’t Stop oppure con un flat kabuki brush. Io preferisco applicarlo con un flat kabuki e tamponare successivamente il prodotto con un blender bagnata. Va agitato prima dell’applicazione, come consigliato dall’azienda, e trovo che performi davvero bene in questo modo perchè i componenti al suo interno si fondono perfettamente. 


La quantità di prodotto da utilizzare è davvero pochissima, motivo per il quale nonostante io l’abbia utilizzato tutti i giorni da Ottobre, è terminato i primi giorni di Marzo. 


Ho continuato ad utilizzare il prodotto fino all’ultima goccia, seguendo il metodo consigliato da Cherly Pandemonium nel suo viso per la base: la sua alta comprenza e durata permette di coprire le imperfezioni con precisione, per poi ricorrere ad un prodotto a bassa coprenza per uniformare il viso.

Can’t Stop Won’t Stop: tutti i pro di questo fondotinta

  • E’ perfetto per le pelli miste ma ancora di più per le pelli grasse, data la formulazione prima di olii. Anche sulle pelli normali perfoma molto bene, anche Paola di Mypo che lo ha acquistato sotto mio consiglio, lo ama!
  • Mantiene i claim: è davvero un fondotinta ad alta tenuta, l’ho indossato per piu di 9 ore ed è rimasto ben fissato alla mia pelle; ha un effetto matt sulla pelle e non necessita di essere ulteriormente fissato con una cipria ( anche se dopo 5/6 ore devo opacizzare leggermente la fronte); non si ossida, nonostante l’alta copertura del prodotto ( che comunque non è completamente full coverage, a mio avviso)
  • Per essere un fondotinta full coverage e con le ottime perfomance, ha un ottimo rapporto qualità/prezzo

Can’t Stop Won’t Stop: tutti i contro di questo fondotinta

  • E’ adatto alle pelli miste in condizioni “ottimali”: se avete zone più secche, date anche dai malanni di stagione, dovete idratare bene la zona per poterlo applicare oppure andra a segnarvi ogni singola area del vostro viso che non pensavate potesse seccarsi
  • La copertura non è propriamente full coverage: si può stratificare, ma con attenzione, e raggiungerete un’alta copertura ma alla prima applicazione otterete un copertura media. Il mio consiglio è quello di procedere a correggere le discromie e poi riapplicare il fondotinta sulle stesse zone, per un effetto ancora più coprente e ottimale!

Can’t Stop Won’t Stop: considerazioni finali

Alcuni makeup realizzati con il fondotinta


Mi sono trovata molto bene nel complesso con questo fondotinta, tanto da acquistare anche il correttore della stessa linea, e sono molto propensa ad acquistare anche la cipria in polvere libera. Mentre per il periodo in cui ho utilizzato fondotinta e correttore insieme, ho trovato che insieme perfomino davvero bene, non trovo che per il mio tipo di pelle sia ottimale utilizzare la cipria con i prodotto della linea, andrei a segnare le zone secche e il contorno occhi inutilmente visto che i prodotti si settano senza bisogno di altre poveri. L’effetto cakey è dietro l’angolo in questo caso.


Sto valutando se riacquistarlo in vista dell’estate, perchè trovo sia perfetto nella stagione estiva in tutte le sue modalità di utilizzo, ma per ora mi limito a promuoverlo e a consigliarlo alle pelli miste come me che desiderano un prodotto a lunga tenuta a prova di budget.


A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *