Da quando esiste il mondo del blogging, esistono i furbi e chi si è approfittato dell’ingenuità o spesso della buona fede delle persone per rovinare la reputazione alla categoria. Io so bene perchè spesso i blogger vengono additati in malo modo, ne ho sentite e viste di cose negative. 


Molte sono vere, come per le recensioni: ci sono persone che farebbero di tutto per una collaborazione, per ricevere un prodotto gratis e per poterli continuare a ricevere. Ci sono in circolazione recensioni fasulle e davvero ignobili, volte spesso a screditare un brand o solo per fare visualizzazioni/like. Spesso questo tipo di recensioni, positive o negative che siano, sono fatte senza neanche aver aperto il prodotto una sola volta.


Non è giusto che per queste persone paghino chi invece ama provare i prodotti, anche acquistati di tasca propria, e parlarne in modo educato e trasparente. 


In questo articolo voglio parlarvi delle recensioni e di come potete riconoscere una recensione trasparente da una no. É più semplice di quanto pensiate!


Recensioni: cosa sono?


Le recensioni sono delle testimonianze degli utenti sulla propria esperienza con un prodotto/oggetto. Le vedete in ogni dove, anche non legato al mondo del blog, ma sono un metodo per i blogger per parlare in modo strutturato di un prodotto/oggetto e presentarlo a chi li segue. 


Partiamo prima da un presupposto che  siamo persone diverse, con gusti diversi e caratteristiche diverse. Le recensioni sono quindi opinioni oggettive, e nel caso di prodotti beauty, non hanno validiità scientifica.


Non esiste che un prodotto va bene a tutti, piace a tutti, funziona su tutti. Ci sono però delle considerazioni da fare che sono oggettive : non rispetta il claim, non funziona in alcun modo, non è un prodotto sicuro. Quando viene recensito negativamente un prodotto, sono queste le cose che dovete guardare. 

Recensioni: come si dovrebbero fare


Le recensioni si possono fare in formato video o in formato scritto e certo, devono rispecchiare uno stile personale dell’autore, ma devono anche essere utili e informative e avere dei punti in comune da cui inserire il discorso.


Una recensione infatti dovrebbe avere:

  • una parte introduttiva in cui si parla delle caratteristiche dell’oggetto: dove si compra, quanto costa, quanto è grande, a cosa serve o meglio cosa promette
  • Una parte in cui si parla di come si usa, come viene consigliato di usarlo e come alla fine, è stato utilizzato
  • Una parte in cui si racconta la propria esperienza, specificando da quanto si usa il prodotto/oggetto e se i risultati e le promesse fatte dal claim sono state mantenute
  • Una parte in cui si mostra l’oggetto/prodotto in uso

Pensate all’ultimo video/ultimo post/ultimo articolo recensione che avete letto e chiedetevi: avevano tutto questo? Cosa manca? 


Recensioni: come riconosco che non sono affidabili


Questa è la parte che più vi interessa e che è più difficile, ma alla fine è molto semplice: basta osservare. Non basatevi sul fatto che il prodotto è stato acquistato o ricevuto: una recensione fasulla si può fare in qualsiasi caso.


Cercate di capire:

  • Per quanto la persona ha testato il prodotto: ascoltate bene e leggete bene se lo dice, se lo specifica…se non lo fa bisogna farsi due domande – esempi beauty: qualsiasi prodotto viso va testato per almeno un mese perché la pelle si rigenera dopo 28 giorni e gli effetti reali di un prodotto si possono vedere solo in quel caso oppure un prodotto capelli necessita almeno 2/3 mesi in base ai lavaggi e alle abitudini personali. Una recensione dopo una settimana non é attendibile, al massimo si tratta di una prima impressione.Una prima impressione non é una recensione: quando vedete un video con scritto prima impressione, non é una recensione, nonostante c’é chi dica il contrario. Nemmeno per un prodotto makeup, si ha bisogno di testarlo in diversi modi, con diversi metodi per capire davvero se funziona.

  • Come la persona ha testato il prodotto: se notate che le informazioni che da ad inizio video/post/articolo sono sbagliate e sono approssimative, probabilmente ha utilizzato male il prodotto o non l’ha nemmeno utilizzaton quindi la recensione non è valida

  • Ascoltate ma non dimenticatevi di osservare: se quello che la persona dice non corrisponde a quello che vedete in video o nelle immagini, c’è qualcosa che non va. Esempio lampante: Manny Mua ha recensito il fondotinta del brand Morphe lo scorso anno, mostrando in video gli effettivi problemi ma parlandone bene a fine video. Ovviamente io non seguo più MannyMua perchè non lo reputo un creator sincero!

Recensioni: il falsi miti da sfatare

Ci sono, invece, delle false credenze sul mondo delle recensioni che ci tengo personalmente a sfatare.

“Se parla bene di tutto, le recensioni non sono affidabili”: non è assolutamente vero. Alcune persone, per policy personale, decidono di parlare solo dei prodotti che sono piaciuti. Un esempio è Marta del blog AcidaRomatica, trovate la sua policy qui

“Se i prodotti le/gli sono stati inviati, deve per forza parlarne bene”: falso. Nessuno ti obbliga a parlare bene di un prodotto ricevuto in collaborazione, se viene specificato il contrario questo tipo di collaborazione non deve essere accettato. E se viene fatto, lo notate nei punti precendenti.

“Se l’articolo/il video/il post sono sponsorizzati, certo che il prodotto è buono! Con i soldi è tutto buono”: falso. Anche in questo caso, non c’è nessun obbligo nel dover parlar bene del prodotto. Vi faccio un esempio personale: in questa recensione che mi è stata retribuita( lo vedete specificato quando succede) io non ho promosso tutti i prodotti perchè mi hanno creato rossore e bruciore, mia mamma li ha provati e a lei non è successo ma ho tenuto particolarmente a parlarne; anche in questa presentazione di una beauty box, articolo retribuito, ho fatto degli appunti sul pack e non mi è stato detto nulla.

Questi sono i miei consigli e la mia esperienza, anche da consumatrice e da seguace della beauty community internazionale. Ci saranno sempre le mele marce e sono convinta che tutti i nodi vengano al pettine, ma sopratutto che c’è modo e modo per esprimere un parere o un giudizio negativo. L’educazione va sempre messa prima di tutto.

E voi, quali sono i criteri per cui vi fidate di una recensione?

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *