Reading Time: 4 minutes

Quando le temperature cambiano, noi appassionate di cosmesi e non lo sappiamo benissimo: cambia anche la nostra pelle! Cosa si fa in questo caso? Si cambia skincare routine, proprio come fate il cambio degli armadi, bisogna fare anche togliere i vecchi prodotti di skincare e inserirne di nuovi più adatti alla stagione in arrivo. 

Mentre potete permettervi di cambiare gli armadi con un raptus e ritrovare l’abbigliamento della nuova stagione in un attimo, con la propria pelle bisogna avere pazienza: basta solo un prodotto per incasinare il tutto e davvero poco per fare danni spesso molto gravi. 

Per questo credo che prepare la propria skincare routine sia un arte e sia qualcosa di estremamente soggettivo, ma volevo condividere con voi come mi comporto quando devo inserire nuovi prodotti nella mia skincare e costruirla in modo che sia funzionante per la mia pelle!


Analisi e programmazione: scelti il budget, le problematiche e confronta le abitudini


“Ma dobbiamo programmare anche qui?”, penserete. Ebbene sì, io riesco a “programmare” la mia skincare routine e lo trovo utilissimo. E’ una programmazione non tanto diversa da quella che potete fare per qualsiasi cosa: dovete analizzare tutti gli step da fare, il budget che avete a disposizione, e i risultati che volete ottenere. 
In base a queste direttive, potete procedere a stilare una lista effettiva di cosa vi serve e procedere a iniziare il tutto.


Vi porto il mio esempio, per farvi capire nel concreto come potreste agire e come opero io. Come ben sapete a questo punto, io ho una pelle mista e il problema che più mi “affligge” sono i pori dilatati, imperfezioni sporadiche nella zona T ma davvero moltissimi punti neri. So anche quali sono gli ingredienti che non amo particolarmente ( Vitamina C) e le cose che la mia pelle ama moltissimo ( Esfoliazione in qualsiasi versione, tra gli acidi esfolianti il glicolico; acido ialuronico, doppia detersione e olii viso), e quindi so come dovrebbe essere la mia skincare:

  • Struccante a base oleosa per la doppia detersione e per lo struccaggio serale
  • Detergente in gel/mousse da abbinare ad un device per la pulizia
  • Tonico/mist idratante e Tonico esfoliante se ci troviamo nelle stagioni fredde
  • Siero viso purificante o idratante a seconda della stagione
  • Crema idratante ma leggera, che non occluda i pori e che non mi faccia lucidare durante la giornata
  • Olio viso per la notte o maschera notte
  • Contorno occhi illuminante e schiarente più che nutriente, non avendo particolari problematiche nella zona 
  • Crema solare dalla texture leggera, che non vada a vanificare tutto quello fatto prima

In base a questa lista, controllo i prodotti che ho nella mia scorta ( grazie agli invii PR e ai press day/fiere a cui ho partecipato) e capisco quali sono i prodotti che devo acquistare.

Se vi siete trovate bene con un prodotto l’anno precedente nulla vi vieta di acquistarlo, ma io preferisco cercare sempre prodotti nuovi o che non conosco anche di brand che già amo, perché mi piace sperimentare e per offrire a voi contenuti e opinioni sempre nuove.


Decido un budget, procedo all’acquisto dopo aver meditato sui vari prodotti grazie a recensioni di blogger e youtuber.

Piccola nota: se volete investire, investite su un prodotto specifico per le vostre problematiche o per il vostro cruccio maggiore ( contorno occhi levigante, siero viso rimpolpante, tonico esfoliante ecc).

E ora? Si passa al secondo step!


Come inserire nuovi prodotti nella skincare: cosa fare e cosa non fare


Ora che avete tutta la vostra skincare davanti ai vostri occhi…scordatevi di iniziare tutto subito e tutto nello stesso momento. Sicuramente starete ancora utilizzando dei prodotti e nel limite del possibile, dovete terminarli. Iniziate quindi a sostituire i prodotti finiti con quelli nuovi, uno alla volta.


Perché è così importante inserire un prodotto alla volta? Semplicemente perché nel caso di strane reazioni mai successe prima, capirete che il problema deriva dall’ultimo prodotto che avete aggiunto. 


Date il tempo alla vostra pelle di abituarsi al prodotto, prima di inserirne un’altro e/o lamentarvi che non sta funzionando nulla: io solitamente aspetto due settimane, una e mezzo se si tratta di un prodotto che conosco e ho già utilizzato, prima di inserire il prodotto successivo. Se devo  combinare prodotti particolari e mai provati in quell’ordino, aspetto anche un mese da un prodotto all’altro ( come utilizzare due tonici esfolianti, uno al mattino e uno alla sera, pratica consigliata per il mio tipo di pelle che però non ho mai fatto con costanza). 


Sarà tutto perfetto al primo colpo? Probabilmente no. Anche per il tempo cambia, la vostra pelle cambia da giorno a giorno e non tutti i giorni avrete le stesse esigenze. Ci saranno momenti in cui applicherete più crema, per rimediare alla secchezza creata dai raffreddori, o meno, perché vi avvicinate al cambio di stagione successivo.

Ascoltate sempre la vostra pelle e non dimenticate che a volte, less is more: puntate a prodotti smart, multiuso, che vi facciano risparmiare stress, soldi e passaggi inutili se avete una pelle molto sensibile o se la vostra pelle impazzisce facilmente.


Trattamenti extra: come scelgo maschere e trattamenti


In una buona skincare routine, è presente anche una buona pulizia del viso. Sta a voi decidere di affidarvi mensilmente ad un estetista o farla a casa, con tutte le attenzioni del caso. Scegliete le maschere e i trattamenti viso rispettando la vostra tipologia di pelle e i prodotti inseriti nella skincare.

Ad esempio, io so che andrò ad utilizzare il Glow Tonic e quindi non potrò fare maschere purificanti due volte a settimana ma solo una, come non potrò fare scrub effettuando già un esfoliazione chimica. 


Se scelgo di utilizzare come siero purificante la niacimidine, non potrò mai utilizzare una maschere illuminante alla vitamina C perché sono due ingredienti che vanno in contrasto fra loro e così via. 

Spero di esservi stata d’aiuto nella scelta della vostra skincare routine, qui ci sono dei planner per te se non sei iscritt* alla mia Newsletter ( in caso contrario non preoccuparti, dovrebbero giá esserti arrivati).

Per qualsiasi domanda, dubbio, informazione potete scrivere a bebibi.leborsedielisa@gmail.com oppure nei Dm sul mio profilo Instagram.


A presto!

2 commenti

  1. Ottimi consigli! Qualcuno cercherò di applicarlo(recentemente ho provato più prodotti insieme e ho avuto la dermatite da contatto🙄) Mannaggia a me!

    Oli viso: consigli? Mi piacerebbe avere più info(mai usati perché ho una pelle mista ma in inverno, sento sempre la pelle che tira e quindi devo usare una bella crema corposa), se hai qualche post(anche tuo) da suggerirmi di leggere sono tutta… occhi! 😊

    1. Autore

      Sono contenta che i miei consigli ti siano utili, la skincare é bella ma bisogna bilanciare tutto 😂 Io amo gli olii viso ma sul blog al momento non ho fatto una recensione singola ( sto preparando un post completo) ma tra quelli che ho provato ti posso consigliare gli olii viso di Dabba, l’olio alla vitamina C di Korres e per iniziare potresti approcciarti ad un prodotto più seboregolatore, come l’olio viso sacrum di Atelier Nativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *