5 errori da non fare quando hai i capelli colorati

9 Condivisioni

Non lascio i capelli al mio colore naturale da quando ho 15 anni. In realtà, ci ho provato per sistemare una ricrescita lampo qualche anno fa ma sono durata due settimane perchè non riuscivo proprio a vedermici.


Il lato negativo di avere sempre i capelli del colore che ami é il mantenimento, sopratutto nella stagione estiva, che é fatto di equilibri e di tanti piccoli accorgimenti. Invece di raccontarvi cosa fare quando avete i capelli colorati, voglio spiegarvi cosa non fare se non volete ritrovarvi con i capelli spenti e il colore slavato in pochi giorni.


Lavare troppo spesso i capelli


Sopratutto chi pratica sport oppure ha capelli molto fini, tende a lavare i capelli a giorni alterni. Anche se utilizzate prodotti specifici o cowash, inevitabilmente il vostro colore si scaricherà più in fretta ( se avete i capelli tinti di qualsiasi sfumatura di rosso, sapete bene che basta un attimo). Lo shampoo secco diventerà il vostro migliore amico per evitare di scaricare troppo il colore tra un lavaggio e l’altro: le migliori marche costano pochissimo e il prodotto dura un eternitá, cosa volere di più.


Dimenticarsi della propria tipologia di capello


Quando colorate i capelli dal parrucchiere, vi vengo proposte linee per capelli colorati per aiutare a mantenere il colore più a lungo e sempre vibrante e luminoso. E non é per niente sbagliato, perché le linee specifiche per i capelli colorati fanno proprio quello ma é sbagliato dimenticarsi della propria tipologia di capello, sopratutto di cute. Come vi ho già detto, dovete evitare di lavare con troppa frequenza i capelli, non più di 2/3 volte a settimana, per non far scaricare il colore e scegliere uno shampoo sbagliato vi obbliga a lavare i capelli dopo poco. Se avete una cute grassa optate per shampoo più delicati, cosi come se avete un capello fine e provate ad alternarli nel lavaggio allo shampoo specifico per capelli colorati.

Usare l’olio per capelli nel modo sbagliato


Spesso si pensa che il capello colorato sia un capello secco e sfibrato, che necessità riparazione, nutrimento e idratazione. Non é sempre così ed é semplicistico pensare che l’unico obiettivo di un capello colorato sia riparare il capello dai danni del colore, e non anche mantenere il colore più a lungo e nelle migliori condizioni possibili.

L’errore più comune che vedo fare nella cura dei capelli colorati è proprio utilizzare l’olio per capelli negli impacchi: che siano pre o post shampoo, aggiungere un prodotto oleoso nella propria maschera capelli vi porterá a far scaricare il colore molto più velocemente. Gli impacchi di olio sono spesso utilizzati per far scaricare il colore, essendo che molte colorazioni sono a base oleosa e cremosa e aiutano quindi a far “scivolare”via meglio il colore dal capello. Se volete riparare le punte con un prodotto oleoso che vi lasci i capelli luminosi, puntate su dei cristalli liquidi o un olio capelli da applicare a capello umido post lavaggio e da non riascquare.


Non fare un bagno di colore tra una tinta e l’altra


Sopratutto se avete optato per colori pazzi, lasciare che il colore si scarichi senza un piccolo aiuto per mantenersi vivo non é una buona mossa. Esistono maschere riflessanti e colorazioni dirette proprio per questo motivo! Se avete dei capelli di colori pazzi, vi consiglio le colorazioni dirette di Lime Crime e Bleach London: basta unirle alla vostra maschera preferita e lasciarle in posa 10 minuti ad ogni lavaggio per aiutare nel mantenimento del colore.


Se invece avete i capelli di una colorazione basica potete optare per maschere riflessanti specifiche come quelle di Maria Nila. Il mio prodotto preferito per questa pratica é il Wella Color Refresh, che acquistate nella stessa tonalitá della vostra colorazione e permette un colore più vivido e luminoso in un pochi minuti. 

Non proteggere il capello dal calore nel modo corretto


I capelli colorati subiscono uno stress non indifferente. Perché sottoporli ad altri stress come phon, piastra e ferri, senza la giusta protezione? Non dimenticatevi mai di utilizzare un protettore termico prima dell’asciugatura e della piega, il vostro capello ne risentirá solo in positivo.


Confessate: quali tra questi errori avete fatto in passato? Scrivetemelo qui sotto o chiacchieramone su Instagram


A presto!

9 Condivisioni

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *