Maschere coreane: sono davvero tutte uguali?

Le maschere nella skincare coreana sono un step indispensabile. Lo abbiamo imparato vedendo video, leggendo articoli su blog e giornali e anche, nel mio caso, da manuali appositi che spiegano l’importanza di questo step. 

Le maschere non sono tutte uguali: possono essere in tessuto, in hydrogel, dei patch per le zone delle labbra e degli occhi. Ma non solo! Possono essere più o meno imbevute, a base di siero o essence, di crema e ogni marca hai suoi pro e contro.

Grazie alla mia collaborazione con Beautytude, ovvero il sito coreano di cui sono ambassador, voglio parlarvi delle maschere coreane tra differenze, sensazioni e brand diversi. Ovviamente tutte le maschere che trovate in questo articolo potete acquistarle sul sito di Beautytude e utilizzando il codice ALESSIA10 avrete uno sconto del 10% al checkout. 

Disclaimer: questo articolo non è sponsorizzato dal sito, ma è stato fatto di mia iniziativa per potervi parlare dei prodotti nel miglior modo possibile. Il codice invece è AFFILIATO, quindi ricevo delle commissioni dai vostri acquisti. E’ valido su tutti i prodotti compresi gli abbonamenti ma non su i prodotti Elroe e LimeLife.


Maschere coreane: quando farle e perchè


Ovviamente, prima di portarvi alla scoperta delle maschere che ho provato e che adoro, voglio parlarvi meglio di questo step e darvi alcune notizie in più. Le maschere, come abbiamo già detto, sono una parte importante della skincare coreana e hanno diverse funzioni.Possono servire ad esfoliare la pelle, perché imbevute di acidi, idratarla e illuminarla e anche darle più ossigeno con un trattamento purificante. 

In base a queste funzioni, vanno inserite in un punto diverso dalla skincare routine:

  • Se sono idratanti, vanno applicate dopo il tonico
  • se sono purificanti o esfolianti, vanno applicate prima del tonico e di qualsiasi altro procedimento idratante.


La regola base è applicare su pelle pulita e detersa, così che possano svolgere il proprio dovere nel miglior modo possibile. I coreani consigliano di farne 3 massimo 4 alla settimana, prestando attenzione alla struttura e agli ingredienti della nostra skincare routine. Seguite attentamente le istruzioni per il giusto tempo di posa e poi massaggiate il siero in eccesso sulla vostra pelle ( in caso delle bubble mask dovete sciacquare il prodotto) e proseguite con la vostra normale routine.

Ora è giunto il momento di addentrarci nel vivo delle maschere e dei miei consigli per gli acquisti. 


Maschere coreane: le mie maschere idratanti e illuminanti preferite


La tipologie di maschere coreane che amiamo più utilizzare sono sicuramente quelle idratanti e illuminanti, perché regalano subito un effetto di pelle più sana e danno un aiuto nell’idratazione della stessa. Non troviamo solo i soliti attivi idratanti all’interno delle maschere ma anche fiori più inusuali nella nostra cultura, ricchi di proprietà benefiche per la nostra pelle. Solitamente le maschere idratanti e illuminanti sono sia in tessuto che in biocellulosa che in hydrogel. 


La maschera sottilissima che sa di oriente: Cherry Blossom di Etude House ( 2,99€ ora in offerta a 2,20€)

Etude House - Cherry Blossom

Tra le mie preferite c’è sicuramente la maschera Cherry Blossom di Etude House: a base di fiori di pesco, ha un potere rassodante e illuminante davvero pazzesco, senza però risultare troppo pesante sulla pelle e aumentare la produzione di sebo. Il tessuto della maschera è ben imbevuto e super sottile: aderisce molto bene alla pelle e permette di continuare nelle proprie commissioni casalinghe quotidiane senza nessun problema. Il tempo di posa è tra i 10 e i 20 minuti, a seconda della necessità della vostra pelle.


Le maschere super imbevuta dalle proprietà antiossidanti: Essence Rose Mask di Elroel ( 3,90€)

Elroel - Essence Rose Mask


Io non amo moltissimo il profumo di rosa, lo ammetto, ma l’effetto che regala la Essence Rose Mask di Elroel mi fa dimenticare di qualsiasi altra cosa: pelle super luminosa e idratata. La maschera è super imbevuta e per questo consiglio un applicazione anche di 20 minuti, per poter godere al meglio dei poteri di questa maschera arricchita anche da nicidamine e vitamina b, per un boost antiossidanti. Nonostante questo, potete applicarla anche di giorno perché il siero di rose contenuto al suo interno è un ottimo idratante anche per noi pelli miste! 

La maschera super imbevuta da utilizzare la sera: Essence Honey Mask di Elroel (3,90€)

Elroel - Essence Honey Mask


Ho provato anche questa seconda maschera di Elorel, super imbevuta e con effetto di idratazione e nutrizione alla pelle. Proprio per la presenza di Miele e Propoli, trovo che sia perfetta da essere utilizzata nella routine serale oppure nelle skincare routine più intense quando non si vuole applicare il makeup successivamente. E’ anche la maschera perfetta da regalare alle vostre mamma, grazie alla presenza di 17 tipi di amminoacidi e pappa reale!

Maschere coreane: le mie maschere purificanti preferiti


Conoscete già le mie maschere in tubo e barattolo purificanti preferite, ma voglio portarvi alla scoperta dei trattamenti purificanti coreani. Molti hanno anche proprietà lenitive e idratanti, per bilanciare gli ingredienti contenuti all’interno che possono essere anche piuttosto aggressivi se presi singolarmente. 

La maschera purificante…che fa le bolle: Bubbling Carcoal Mask di Pibu Beauty ( 7€ ora in offerta 3€)

Pibu - Bubbling Carcoal Mask


Le bubble mask sono una tipologia di maschera non solo utile, perché grazie alle bolle che si formano in superficie la pelle viene ossigenata, ma anche davvero divertente. La sensazione sulla pelle della Bubbling Carcoal Mask è particolare: sentite un piacevole pizzicorio e il rumore sottile delle bolle che si formano! Prima di aprire la maschera, premete la bustina per circa 30 secondi per attivare le bolle, applicate e vedrete che accadrà subito la magia.

Dopo 15 minuti rimuovete il tutto e risciacquate con cura: la pelle sarà subito più luminosa, fresca e la sentirete più detersa e pulita. 

Maschere coreane: patch occhi e labbra


I patch occhi e labbra sono il salvavita di molti di noi. Maschere specifiche per zone molto sensibili del corpo che hanno bisogno di una speciale attenzione. Mentre i patch occhi possono essere sia in tessuto che in hydrogel, i patch labbra sono sempre in hydrogel.

I migliori patch labbra mai provati: Lip Mask Mini di Kokostar (3,90€)

Kocostar - lip mask mini


Dopo giornate di Swatch labbra infiniti o di rossetti a lunga tenuta indossati nel gelido inverno, le mie labbra hanno proprio bisogno di una coccola in più e la mia salvezza sono stati i patch labbra di Kokostar. Li contraddistinguono le fragranze poste al loro interno, quelli alla menta sono molto freschi e aiutano ad ammorbidire le labbra e a renderle più idratate. Un trattamento d’urto super consigliato!

Proverò nei prossimi giorni anche i patch occhi di Bliss, marchio americano con molte maschere e ingredienti di ispirazione coreana. Voi li avete mai provati?


A presto!

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *